image-58

 Tel : +39 320 4429098 - redazione@pianetaspettacolo.it


facebook
instagram
youtube
phone
messenger
whatsapp
rettangolo
image-58

REDAZIONE:

c/o Parco Commerciale I Portali - BOX 58

viale Cristoforo Colombo, 13, 95031 S. G. La Punta (CT)

 

DIRETTORE RESPONSABILE:

Lucia Agata Murabito - OdG n°165131

image-341

Pianeta Spettacolo Magazine

+39 320 4429098

Spazio 1999, tutto quello che non sapete sulla serie tv

2021-06-23 10:00

Carlo Giuffrida

Approfondimento, TV e serie TV, pianeta spettacolo, effetti speciali, carlo giuffrida, fantascienza, sci-fi, spazio 1999, alpha, base lunare, base lunare alpha, aquile, Martin Landau, Barbara Bain, Barry Morse, Catherine Schell, John Robert Koenig, Helena Russell, Victor Bergman, Maya , alieni, luna, Sylvia Anderson, Gerry Anderson, Brian Johnson, David Prowse, tv e serie tv,

Spazio 1999, tutto quello che non sapete sulla serie tv

Inizialmente nato come sequel della serie UFO, con il titolo di “Ufo 1999”

spazio-1999-serie-tv-e1580573452948-1622732675.jpeg

Serie britannica ideata da Gerry (regista, sceneggiatore, produttore televisivo ed ideatore della Supermarionation, ovvero, animazione basata sull’elettromeccanica, applicata a modellini in scala e marionettee Sylvia Anderson.

Trasmessa dal 1975 al 1977, fu la serie tv britannica più costosa mai realizzata fino ad allora.


Inizialmente nato come sequel della serie UFO, con il titolo di “Ufo 1999”, per assenza di finanziamenti il progetto venne messo da parte, per essere poi ripreso e  cambiato in Spazio 1999

Tra il 1973 ed il 1975, gli Anderson realizzano la prima stagione in coproduzione con la Rai.

Il direttore degli effetti speciali Brian Johnson e il suo staff, forti della loro esperienza con gli effetti speciali di 2001 Odissea nello spazio, Alien e Guerre Stellari, anche se si trattava di una produzione televisiva, hanno realizzato il tutto con una cura meticolosa per i dettagli.

addio-al-premio-oscar-martin-landau1448919-1622733088.jpegmaxresdefault-1622733092.jpegx1080-1622733097.jpeg
1oj3u5nzhrjvrm7jqqpq3uw-1622733935.jpegspace-1999-21-1622733970.pngspace-1999-5-e1599245184846-1622734540.jpeg

 

La serie narra le vicende di un gruppo di umani su una colonia lunare, a causa di una potentissima esplosione, il satellite verrà forzato a lasciare la sua orbita attorno alla terra, facendogli cominciare un viaggio verso le zone più profonde ed inesplorate del cosmo.

I suoi abitanti scopriranno così, che, la razza umana non è sola nell’universo, incontreranno, infatti, nel loro viaggio, diverse creature e forme di vita molto diverse dalla nostra, alcune ostili altre amichevoli.

Incontri che spingeranno gli abitanti di Alpha, questo è il nome della base lunare, a porsi parecchie domande sul senso della vita.

Tra le varie Guest Star figura anche David Prowse, noto ai più come Dart Fener di Guerre Stellari, Christopher Lee, Joan Collins e Peter Cushing.

 


 

I personaggi principali sono: 

 

John Robert Koenig - Martin Landau, astrofisico e comandante di Alpha.

Helena Russell - Barbara Bain, Dottoressa a capo dello staff medico della base.

Victor Bergman - Barry Morse, direttore del dipartimento scientifico di Alpha.

Paul Morrow - Prentis Hancock, vice comandante di Alpha nonché addetto alle telecomunicazioni.

Alan Carter - Nick Tate, comandante della flotta della base lunare.

Sandra Benes - Zienia Merton, tecnico informatico.

David Kano - Clifton Jones, ingegnere informatico.

Gerald Simmonds - Roy Dotrice, dirigente dell’Amministrazione Spaziale.

Maya - Catherine Schell, una mutaforma, ultima della sua specie.

Tony Verdeschi - Tony Anholt, vicecomandante della base. 

 

Alcuni di loro presenti fin dalla prima stagione.

 

La serie nonostante le molte incongruenze scientifiche, merita di essere vista, alcuni degli episodi sono dei veri e propri trattati di filosofia.

Per quasi tutte le puntate, si percepisce il senso di estrema solitudine dei membri di Alpha e della loro estrema fragilità, per non parlare della continua ed opprimente sensazione di claustrofobia a cui i suoi abitanti sono sottoposti.

 

La base lunare Alpha ed i suoi occupanti resteranno sempre nell’immaginario collettivo, di chi ha visto la serie, come dei grandi superstiti, costretti ogni giorno a fare i conti con l'ignoto, una grande metafora della vita e delle scelte che l’accompagnano.


facebook
instagram
youtube
phone
messenger
whatsapp

Copyright 2021 © Tutti i diritti sono riservati e proprietà di Dimis aps.

Non perderti niente!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder